We animals of Bahnhof zoo


Share with:


Un lunedì mattina dello scorso aprile, girellavo per il quartiere berlinese Tiergarten in cerca della Fondazione Helmut Newton e curiosa di vedere esibita l’opera di questo grande fotografo.

Una volta arrivata davanti al museo, insieme ad un’amica, ci rendiamo conto che sbadatamente abbiamo scelto il momento sbagliato per visitarlo. Di lunedì, giorno di chiusura di molti musei, a Tiergarten non avevamo molto altro da fare. Le grandi distanze di Berlino e il tempo ristretto a disposizione, non consentivano alternative per godersi in modo interessante questa città, ancora per qualche ora. 

Decidiamo così di visitare il famoso quanto vicino Zoo di Berlino. E di non dirlo nessuno, visto che sia io che la compare, non crediamo nello spirito didattico e di salvaguardia di giardini zoologici e bioparchi, tanto da avere imbarazzo morale a raccontare di esserci state.

Non per sterili manie animaliste, semplicemente perché ho visitato diversi zoo, in diversi paesi e il sacrificio di un animale snaturato in nome della ricerca, conservazione e sensibilizzazione in nessun caso viene rispettato. Le realtà che fanno concretamente questo tipo di attività sono altre.

Per questi motivi un po’ di tempo fa decisi di non metter più piede in uno zoo e non contribuire più a rendere esseri viventi dei fenomeni da baraccone, spesso tenuti in condizioni pessime per giunta. Tranne quella volta.

Tale lunga premessa per introdurre il perché ho scelto questi scatti, sicuramente non i migliori che ho, per partecipare al concorso di LensCulture che offre una grande occasione agli aspiranti validi fotografi mettendo in evidenza il loro lavoro, ma anche dando visibilità alle tematiche a loro care. Sfrutto questa opportunità per me stessa e per uno degli argomenti che mi stanno a cuore; perché si metta in luce sempre più le condizioni in cui vertono gli zoo e simili. Forse anche un tentativo per svincolarmi dalla colpa di essere stata di nuovo li.

In uno zoo, si sa, gli animali sono in gabbia e solo la loro malinconia riesce ad evadere. Mettere a fuoco la tristezza e desolazione, forse può aiutare a capire la deleteria quanto inutile condizione in cui sono costretti.

 

We animals of Bahnhof zoo

orango tango 2 Grifo 3 Hippo 4 Duffy 5 Papio 6 Rino 7 Lupus 8 Scarlatti 9 Leo

 

Share with:


Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *